Umani, dopo tutto.

Il più bell’album del duo francese Daft Punk è a parer mio il meno amato da pubblico e critica, ovvero “Human After All“.

Le dichiarazioni di Thomas Bangalter e le reazioni dei fans poco importano: parecchi anni dopo l’uscita del terzo album è la musica a parlare e quel tocco house francese perfettamente mescolata con attitudine rock e minimalismo tecno sembrano fatti per restare scolpiti nella storia della musica pop.

Daft Punk "Human After All" cover 2005

Daft Punk "Human After All" cover 2005

Le critiche di ripetitività e di pochezza melodica sono fuori luogo in un genere musicale che non brilla certo per complessità armonica e ricchezza melodica. L’asc0lto continuato dell’intero diso rivela l’unità del progetto, ovvero che si tratta di un vero album e non di una collana di singoli.

Daft Punk

Daft Punk in a close up portrait

I video che accompagnano i brani sul web esprimono bene l’accoglienza del pubblico: per lo più provengono dal film Electroma diretto dai Daft Punk che però non contiene brani loro nella colonna sonora.

Human After All è un album che esplora le varianti della paura lasciando trapelare che l’emozione dominante oggi è un cerchio chiuso che tende all’esplosione autodistruttiva. Le maschere da robot celano proprio questo dramma, in fondo.

Daft Punk's Electroma

picture taken for a Daft Punk's Electroma scene

I fans che hanno compreso questa opera si sono espressi sul web principalmente attraverso la produzione di video celebrativi, del resto la pratica del video omaggio è una delle più diffuse sui portali di pubblicazione come Youtube e Vimeo.

L’azienda italiana di abbigliamento giovanile Diesel ha costruito una campagna pubblicitaria sullo stesso titolo dell’album mostrando uno scenario futuro fantascientifico e in primo piano le debolezze umane particolarmente nel rapporto di coppia.

diesel human after all campaign

Image taken from Diesel "Human After All" campaign

Il messaggio dei Daft Punk è più profondo e raffinato, la loro opera è certamente d’autore e non una mera operazione commerciale e di comunicazione tout court: a partire dalla scelta iniziale del duo di nascondere le proprie identità artistiche dietro a maschere da robot e di costruire tutto il loro percorso artistico sullo smascheramento della condizione contemporanea e delle ossessioni umane senza tempo.

a Daft Punk's Electroma scene

a Daft Punk's Electroma scene

English version.

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Powered by WordPress | Read Everything Palm Pre at PalmPreBlog.com | Thanks to iFreeCellPhones.com AT&T Cell Phones, MMORPG Reviews and Fat burning furnace review